Visite 2018-02-05T12:35:23+00:00

La Fattoria Paradiso ha cantine aperte da quando è nata. Correvano gli anni ’50 quando vi approdò la prima gente del vino. Questo prezioso alimento, entrò in contatto con i privilegi della campagna e tracciò il sentiero alla nuova scelta turistica; un’umanità che salendo al poggio fu affascinata, oltre che dai suoi nobili vini, dalla luminosa geografia che lo avvolge, da una natura incontaminata, terreno di conquista di numerosissimi pavoni che si offrono allo stupore dei visitatori, col fremito narcisista e romantico delle loro danze di corteggiamento.
La Fattoria Paradiso ne raccolse l’aspirazione e, ben presto, alla molteplicità dei vini ed al patrimonio di bellezze naturali, storico – artistiche e culturali di ciò è depositaria, sono venute a sommarsi strutture ed impianti capaci di accogliere, nel segno dell’ospitalità che è distintivo di questa terra amanti sempre più numerosi della nuova pratica turistica.

Dalla ristrutturazione nel rispetto dell’architettura originaria di un rustico del ’400 (che ospitò anche il Cardinale Albornoz) denominato “Cascina dei Giaggioli”, ubicato a valle e della Fattoria con vista sul borgo medioevale, attorniato da giardino e parco, con alberi da frutto ed erbe aromatiche a disposizione degli ospiti, due ampi porticati, barbecue fornito di legna, ping pong, giochi per bambini percorso vita e parcheggio ombreggiato con tavolini sedie e sdrai, sono stati ricavati 6 appartamenti da 1-2 o 3 camere da letto con cucina attrezzata, bagno, dotati di ogni servizio. Le camere sono attrezzate per ospitare persone disabili e non presentano barriere architettoniche arredate alle quali è stato dato il nome di vini e prodotti aziendali. Tutte le strutture sono attrezzate di scalda asciugamani, phon, televisore, frigorifero, doccia o vasca con box ed è a disposizione degli ospiti la connessione wifi all’interno del corpo centrale dell’azienda.

Si effettuano le pulizie giornaliere negli appartamenti e sono dotati di biancheria, riscaldamento autonomo e nei bagni sono disponibili detergenti per la persona.

La struttura è immersa nei vigneti ed ulivi, nella zona collinare di Bertinoro, panoramica e suggestiva, vicino all’autostrada (4km dal casello Cesena Nord dell’Autostrada A14). Sono raggiungibili nell’arco di 20 km Forlì (Musei di San Domenico), Cesena (Biblioteca Malatestiana), Ravenna (Mosaici Bizantini e Basiliche di S. Apollinare), il parco di Mirabilandia, Fratta Terme e Castrocaro Terme, Cesenatico (porto canale di Leonardo da Vinci), Milano Marittima (Saline di Cervia e Terme Marine ecc.), Riccione (Acquafan, e parco Acquatico Oltremare), Rimini (Italia in Miniatura), San Marino.

il Museo del Vino 
Bottiglie venute da ogni tempo, da ogni dove, da vigne e vendemmie note e sconosciute, a parlare il linguaggio universale del vino. Pagine di storia dell’enologia italiana ed internazionale contrassegnate da etichette policrome, un po’ stinte dello scorrere del tempo che, da austeri scaffali, offrono all’attenzione, alla curiosità, allo stupore dei visitatori. Vi si accede da un cancello medioevale a scomparsa in ferro battuto, nella suggestione di pareti a volte gremite dall’archivio storico dei grandi rossi della Fattoria.il Museo di Civiltà Contadina 
Il “Luneri di Smembar” – edizione 1931, tradizionale calendario popolare romagnolo, consente la lettura degli oggetti, degli arredo della grande, patriarcale cucina contadina. Che pare ancor vissuta e da cui s’avviano teorie de utensili di antico uso agricolo legati al lavoro della terra e preminentemente alla vinificazione. Sorprendono, sul fondo un monumentale trattore “Landini” , la cui stentorea, ritmica voce guidò i duri lavori della terra e le feste della trebbiatura, un torchio del 1600, ceramiche, rami, la carrozza del tenore Angelo Masini, un antico telaio. Una raccolta certosina, quella dei Pezzi, che consente una minuziosa, romantica lettura di un tempo lontano che continua ad affascinare chiunque si accosti ai profumi, alle case e alle cose dell’antica gente dei campi.il Museo di Auto e Moto d’epocaLancia:
Alfa Romeo: Fiat:
Gilera: Guzzi: Sertum:
Aurelia B10 – Fulvia 2C.
1300 Spider Pininfarina – Montreal.
508 Balilla – 501 spider – 850 coupé sport Saturno500
Falcone 500 500

Si effettuano visite dell’azienda e delle sue sale di esposizione su prenotazione.

È possibile riservare un tour od organizzare una giornata di degustazione nelle nostre cantine.

Gli orari di apertura sono:

Lunedì: 9.00 – 19.00

Martedì: 9.00 – 19.00

Mercoledì: 9.00 – 19.00

Giovedì: 9.00 – 19.00

Venerdì: 9.00 – 19.00

Sabato: 9.00 – 19.00

Domenica: 9.00 – 19.00

Prenota